­­   CIRCOLO  RICREATIVO  CULTURALE

  DIPENDENTI  UNIVERSITA’  DI FIRENZE

Sezione di Fotografia

Il Circolo Dipendenti ha organizzato come noto la 19a mostra fotografica sul tema:

L sta per: luce,linee,lavoro”

affiancando a questo tema il consueto tema libero:

Libertà è partecipazione

La mostra si è svolta dal 7 ottobre al 14 ottobre 2023 nei locali del Circolo in via Alderotti 93. Hanno presentato opere 21 fotografi con 59 fotografie: l’inaugurazione è prevista per sabato 7 alle ore 16.30.

Hanno presentato foto:

Eleonora Brucato, Giovanna Ceccatelli, Gloria Corriga, Paola Failli, Lucia Francalacci, Stefania Freni, Antonio Giusti, Francesco Giusti, Gianna Maestrelli, Brunello Mascherini, Chiara Melillo, Giovanna Mori, Monia Puglia, Alessandro Rissone, Paolo Rissone, Silvana Scoti, Mariele Signorini, Emilio Spinicci, Roberto Spinicci, Anna Tofanari.

(E’ stata esposta anche una foto dell’amico Roberto Volpi (l’ultima da lui scattata) scomparso prematuramente, di cui abbiamo voluto celebrare il ricordo.)

Sono infine terminate anche le votazioni per dare le preferenze alle foto esposte nella mostra.

La foto che ha ottenuto più preferenze è “Tra l’incudine e il martello” di Lucia Francalacci (14) e, a seguire “Danza volante” di Paolo Rissone (12) e a pari merito  “Geometrie urbane” di Chiara Melillo e “In cammino 3” di Paola Failli (11).

A questi autori il circolo ha pensato di offrire una targa ricordo della manifestazione: pensiamo di riproporre questa iniziativa anche negli anni a venire.

Seguono poi altre foto con un minor numero di preferenze: “Tanto tempo fa” di Paolo Rissone,  “Londra, le scale” di Mariele Signorini, “Immensità” di Giovanna Ceccatelli, “Festa di S. Ludovico a Serravalle” di Roberto Spinicci e “Et lux fuit” di Anna Tofanari, e infine tutti gli altri.

Vi ricordo che le foto sono visibili nella pagina web della Sezione di Fotografia, Mostra 2023 | Photo CUFI , e sono peraltro visibili in forma di slideshow su Youtube al link https://www.youtube.com/watch?v=X9oSJyknDEo

Grazie a tutti e arrivederci alla ventesima ediszione della mnostra nel 2024, anno del centenario del circolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui